LASER TERAPIA

(03.04.2018)

Laser ѐ uno strumento innovativo che si usa nell'odontoiatria come alternativa alla chirurgia tradizionale per prevenire e curare i vari problemi dentali, in modo indolore e minimamente invasivo.

Ѐ un apparecchio che produce energia sotto forma di onda luminosa, e agisce su una superficie piccola del corpo umano con grande intesità e così provoca effetti terapeutici.  Nell'odontoiatria il laser si usa per prevenire e curare la piorrea. La piorrea ѐ una malattia causata da batteri che attacano tutti i tessuti,  l'osso, il legamento parodontale e il cemento radicolare che permettono al dente di rimanere ancorato alla mandibola, che provoca la mobilità dentale che può causare anche la caduta del dente. Tranne l'igiene orale domiciale e proffessionale, alla cura della piorrea aiuta anche il trattamento con laser.  Al trattamento con laser precede una visita dal dentista per effettuare l'ablazione del tartaro, dopodiche si misura la profondità delle tasche gingivali. Il laser riesce a raggiungere i parti più profondi, con lo scopo di eliminare e annientare tutti batteri che sono la causa della parodontite. La laser terapia ѐ fondamentale per la cura della parodontite e  offre innumerevoli vantaggi:


- Evita un curettage chirurgico con incisioni e punti di sutura;

- Risulta essere un trattamento mininvasivo, senza dolore, gonfiore locale e sanguinamento;

 - Possibile assenza di anestesia;

- La guarigione è più rapida;

- Riduce la mobilità dentale grazie alla chiusura delle tasche e alla formazione di un nuovo attacco;

- Rigenera i tessuti oggetto di degenerazione infiammatoria;

- Permette una decontaminazione batterica profonda

- Eliminazione dei tessuti necrotici risparmiando le gengive sane

- Assenza di sanguinamento

- Recupero più veloce e meno fastidioso

 Riduzione drastica delle possibili complicazioni post operatorie dovute ad infezioni batteriche

Nell'odontoiatria il laser si usa anche per il sbiancamento dei denti. Con anni i denti naturali si possono macchiare a causa delle vari ragioni che provocano l'ingiallimento dei denti (fumo di sigaretta, le bibite colorate come il caffѐ e tѐ, alcuni alimenti che colorano i denti come liqurizia, cioccolato, ò semplicemente la scarsa igiene orale). Prima di effettuare lo sbiancamento dei denti con il laser è sempre necessario sottoporsi ad una visita di controllo dal suo dentista per individuare le condizioni, patologie o disturbi che potrebbero rappresentare una controindicazione al trattamento con laser che potrebbero influenzarne negativamente i risultati finali. Ѐ  anche importante effettuare l'ablazione del tartaro, e la pulizia dentale profonda. Dopo la visita detagliata si applica  un gel speciale sulla superficie dentale (perossido di idrogeno) che viene attivato dal  laser. Grazie all’azione del laser il gel rilascia radicali liberi che rimuovono i pigmenti colorati sotto lo smalto dentale, rendendo così i denti più brillanti e bianchi.  Il trattamento è assolutamente indolore e non reca alcun disagio al pazienteDopo il laser trattamento  si consiglia di evitare le bevande e bibite con effetto macchiante almeno per 3 – 4 giorni, ed i fumatori dovrebbero sostenersi da fumare almeno una settimana. Dopo il trattamento ѐ fondamentale di mantere un'igiene dentale alta e regolare, domiciale e professionale.